Analisi acque

Controlli sulle acque di scarico

Avvengono all’interno di pacchetti di servizio che possono comprendere la gestione del sistema di trattamento acque, lo smaltimento previa caratterizzazione del rifiuto liquido prodotto, la consulenza sull’adeguatezza della gestione ambientale in siti con processi produttivi complessi ed autorizzazioni cogenti.

Controllo su acque potabili

Possono venire richieste nell’ambito di un più ampio servizio di gestione della rete acquedottistica, oppure sempre su siti produttivi per verificare la qualità degli emungimenti dal sottosuolo come parte del servizio di consulenza ambientale, ecc.

Da anni il laboratorio S.I.G.R.A. fornisce consulenze analitiche a vari enti pubblici della Provincia di Trento per il controllo sistematico delle acque potabili da sorgenti o da pozzi, completandole con elaborazioni dei dati tramite l'ausilio di sistemi informatici.
I parametri vengono determinati sulla base di quanto stabilito dal Decreto Legislativo 2 febbraio 2001 n°31, concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano.
Questo servizio non resta a se stante: piuttosto fornisce il dato oggettivo che supporta le decisioni e le azioni che vanno ad agire sulla gestione in sicurezza del patrimonio acquedottistico. Pertanto si integra con la gestione dei fuori limite, la fornitura di reagenti per la sanificazione, gli interventi sugli apparati di regolazione e controllo; ecc.

Controllo su acque superficiali

Vengono richieste nell’ambito di processi autorizzativi complessi, come la VIA o l’AIA, dove è necessario caratterizzare lo stato iniziale del sito al fine di comprendere i fattori idrobiologici ed ecosistemici da salvaguardare e le trasformazioni che possono essere intraprese senza arrecare danno all’ambiente.

Rientrano in questo ambito anche i controlli periodici sulla salubrità delle "Acque di balneazione".

Per le acque di balneazione delle piscine vige l'obbligo di rispettare tutti i requisiti di sicurezza igienica stabiliti dal Ministero della Salute, dalle Regioni e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano, relativi agli aspetti igienico-sanitari da considerare nella costruzione, manutenzione e vigilanza delle piscine ad uso natatorio.

I requisiti delle acque devono essere quelli previsti dall'Allegato n. 1, comprensivo della Tabella A, dell'Accordo Stato-Regioni 2003. Tale Norma fornisce la classificazione delle acque utilizzate, ed i requisiti igienico - ambientali delle acque di approvvigionamento, di immissione e dell'acqua contenuta in vasca.

Anche in questo caso i servizi del Laboratorio fungono da supporto alla consulenza di igiene e, ove previsto, alla conduzione di impianti, per il mantenimento delle condizioni ottimali di qualità dell’acqua.

S.I.G.R.A., grazie al suo personale altamente qualificato ed al Laboratorio interno dotato delle più innovative tecnologie è in grado di affiancare le aziende nella stesura del piano di autocontrollo igienico sanitario, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

S.I.G.R.A. vanta un’ampia esperienza nel controllo analitico delle acque di balneazione e rappresenta un partner ideale in grado di assicurare un valido supporto per garantire il rispetto della normativa cogente. In particolare, nel monitoraggio periodico dei parametri chimico-fisico e microbiologici e nella attenta disamina degli esiti analitici supporta nella gestione ordinaria coloro i quali sono tenuti ad ottemperare agli obblighi normativi.